• Home
  • Bloom
  • 1933. L’ascesa al potere di Adolf Hitler
  • Condividi :

1933. L’ascesa al potere di Adolf Hitler

Philip Metcalfe

«La storia che segue descrive il destino di cinque persone, tre uomini e due donne, testimoni, fra il 1933 e il 1934, della presa del potere in Germania da parte di Adolf Hitler. Il racconto si basa sulle lettere da loro scritte, i diari che tennero e le autobiografie date alle stampe, e ripercorre le vicende dei primi diciotto mesi del governo di Hitler viste attraverso gli occhi dell’ambasciatore americano e di sua figlia, William e Martha Dodd; del responsabile della stampa estera di Hitler, Ernst “Putzi” Hanfstaengl; di una giornalista ebrea che si occupava di cronaca mondana, Bella Fromm; e del primo capo della Gestapo, Rudolf Diels. A un primo livello racconta le loro vicissitudini, a un secondo livello quelle dei loro amici e infine della società berlinese nel suo insieme in quello che fu un momento cruciale della storia del XX secolo. […]
Le tradizionali indagini sul Terzo Reich dedicano poche pagine sbrigative alla presa del potere da parte dei nazisti fra il 1933 e il 1934. Vengono menzionati vari decreti, descritto il rogo dei libri ed enumerate le libertà civili perdute, mentre gli autori si precipitano verso gli anni successivi e la persecuzione degli ebrei, la guerra e la morte. L’immagine del Terzo Reich evocata dalle descrizioni dei romanzi e del cinema si rifà ancora agli ultimi suoi tormentati giorni. Come altre epoche, però, esso visse una fase dell’infanzia in cui era incerto, caotico, perfino comico. Questa perciò è la vicenda degli esordi di una tragedia. Come la maggior parte delle buone storie comincia in maniera innocua, con l’arrivo sulle sponde tedesche di una famiglia americana…»
dalla Prefazione di Philip Metcalfe

ISBN: 978-88-545-1667-0

Categoria:

Genere:

Collana: Bloom

Pagine: 432

Tradotto da: Filippo Verzotto

Prezzo:19,00

ISBN: 978-88-545-1667-0

Categoria:

Genere:

Collana: Bloom

Pagine: 432

Tradotto da: Filippo Verzotto

Prezzo:19,00

RECENSIONI

«Se c’è una lezione da trarre da questo libro, essa è duplice: non pensare mai che un fanatico non possa conquistare il potere e non pensare mai che la conquista del potere lo modererà».
The New York Times

«La maniera migliore di descrivere, e incidentalmente di raccomandare questo libro è dire che rappresenta un perfetto saggio dell’insensato caos che governa la storia».
Christopher Hitchens, Newsday

EVENTI E NEWS

VIDEO

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità e non perderti neanche un'anticipazione

Compila di seguito il campo inserendo la tua mail personale per ricevere la nostra newsletter

Lette e comprese le informazioni sulla privacy autorizzo al trattamento dei dati forniti