• Condividi :

La storia siamo noi

Calaciura Camilleri Colombati Desiati Franchini Genna Janeczek Lagioia Liviano D'Arcangelo Pariani Petrignani Pugno Scurati Vassalli

Quattordici scrittori di generazioni diverse affrontano la Storia d’Italia, dall’Ottocento fino ai nostri giorni. Si immedesimano nelle grandi figure, da Garibaldi ad Agnelli, o nei destini individuali, una studentessa del Sessantotto, un soldato che rientra in patria al termine della guerra, una moglie picchiata con ferocia alla fine degli anni Settanta. Immaginano i grandi eventi – le Cinque giornate di Milano, la battaglia di Montecassino, la tragedia di Ustica, il caso Moro – con impegno e gusto letterario, coraggio e discrezione. Per narrare e rivelare i sentimenti collettivi, i cambiamenti epocali, i sogni e gli amari risvegli di una nazione che ha ancora tutto da raccontare.

I momenti che hanno segnato la nascita e lo sviluppo dell’Italia moderna sono stati raramente rappresentati nelle pagine di romanzi e racconti. Lo stesso vale per le personalità che hanno attraversato le vicende della politica, dell’economia, della cultura, e per le circostanze contraddittorie e dolorose del recente passato.
Oggi il resoconto piú fedele, lo sguardo piú attento sulle storie d’Italia sembra appartenere ai giornalisti, ai reporter, alle inchieste televisive. Eppure la letteratura ha sempre saputo scrutare nel profondo della realtà, nel mistero degli eventi e degli individui, descrivendo epoche e avvenimenti con una sensibilità e una verità che a volte appare irraggiungibile per gli storici o per il cronista. È l’arte e il paradosso della finzione, capace di sfiorare il nucleo profondo dei fatti, delle trasformazioni, dello spirito dei tempi.
 

Antonio Scurati: Nascita di una nazione, le Cinque giornate di Milano.
Giosuè Calaciura: L’avvento di Garibaldi a Palermo.
Antonio Franchini: Il mito e la tragedia di Caporetto.
Mario Desiati: L’amore ai tempi del fascismo.
Andrea Camilleri: Il sogno impossibile di un separatista siciliano.
Helena Janeczek: I texani alla battaglia di Montecassino.
Sebastiano Vassalli: La guerra è finita, tornare a casa.
Laura Pariani: Diario di una studentessa, anno scolastico 1968.
Sandra Petrignani: Roma, il caso Moro e lo sgomento degli affetti.
Laura Pugno: Processo per stupro e la violenza occultata.
Giancarlo Liviano D’Arcangelo: Ustica, il silenzio e il segreto.
Nicola Lagioia: Quando Indro Montanelli lasciava il Giornale.
Leonardo Colombati: Gianni Agnelli, la morte di un re.
Giuseppe Genna: 2008, la fine del miracolo italiano

ISBN: 978-88-545-0259-8

Categoria:

Genere:

Collana: Bloom

Pagine: 426

Tradotto da:

Prezzo:17,00

ISBN: 978-88-545-0259-8

Categoria:

Genere:

Collana: Bloom

Pagine: 426

Tradotto da:

Prezzo:17,00

RECENSIONI

Alcuni dei migliori autori italiani hanno scelto di narrare di nuovo la nostra storia.

Una Storia d’Italia in quattordici racconti, dal 1848 a oggi.

 

 

 

EVENTI E NEWS

VIDEO

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità e non perderti neanche un'anticipazione

Compila di seguito il campo inserendo la tua mail personale per ricevere la nostra newsletter

Lette e comprese le informazioni sulla privacy autorizzo al trattamento dei dati forniti