Neri Pozza Editore | L'ufficiale dei matrimoni
 
  • Condividi :

L'ufficiale dei matrimoni

Anthony Capella

Compra on-line

Compra l'Ebook

Nel 1943 il capitano James Gould, del Field Security Service, il servizio di spionaggio britannico, arriva a Napoli a bordo di un grosso camion. Conosce un po’ di italiano, avendo trascorso diverse settimane a seguire gli insegnamenti di un conte toscano dall’aria funerea che gli ha fatto leggere Dante ad alta voce. Per l’intelligence britannica può dunque egregiamente svolgere il suo compito di «ufficiale dei matrimoni», di soldato, cioè, incaricato di verificare che le «fidanzate» dei suoi commilitoni desiderose di trasformarsi in «mogli» siano «idonee» e di «buon carattere», vale a dire che non siano prostitute.
Gould è un giovanissimo capitano di scarsa esperienza nel commercio col mondo. Ha appena ricevuto una lettera in cui Jane, la sua fidanzata, l’ha piantato per un aviatore polacco in grado di darle, ha osato dire, quello che le mancava.
Inesperto e, tuttavia, deciso a onorare la sua missione, il capitano si ritrova catapultato nella Napoli del ’43, la prima città italiana importante a essere liberata dagli Alleati, il luogo apocalittico in cui i tedeschi in fuga hanno fatto saltare le fogne; dove nella penombra dei vicoli si aggirano belle ragazze coi capelli e gli occhi scuri che, infagottate in giacche militari americane, si offrono in cambio di «tre scatolette» di cibo; dove bambini molto piccoli si avventurano nel pandemonio delle strade per vendere rossetti e portafortuna; e su bancarelle improvvisate, ricavate da un paio di valigie e una tavola di legno, si smerciano montagne di prodotti e dotazioni militari di ogni tipo: razioni, coperte trasformate in abiti e cappotti, stivali, sigarette, fialette di penicillina, carta igienica, perfino gomitoli di cavi telefonici; dove, infine, gli scugnizzi sono in grado di alleggerire chiunque di ogni ben di dio senza che il malcapitato se ne accorga.
Un giorno il capitano viene raggiunto dalla telefonata di un suo pari italiano che gli annuncia che dalle parti di Boscotrecase, un paese situato nella campagna attorno alla città, è stato avvistato un carro armato tedesco. James Gould, ufficiale dei matrimoni dell’esercito di Re Giorgio, accorre per imbattersi nella più strabiliante delle scoperte: il carro armato è guidato da un’affascinante giovane donna dai lunghi capelli neri, intenzionata a trasformarlo nel trattore che le è stato trafugato dalle truppe d’occupazione.
La ragazza si chiama Livia Pertini, è una vedova di guerra ed è talmente nota nel circondario per la sua avvenenza e le sue capacità culinarie – la trattoria dei Pertini è rinomata persino in città – da attrarre le malsane mire di Alberto Spenza, ex venditore di nastri arricchitosi col mercato nero.
Dopo il bestseller mondiale Il profumo del caffè, Anthony Capella regala ai suoi lettori una storia d’amore «elegante e scritta con grande sensibilità» (Sunday Express) che ritrae con levità l’Italia del sud appena uscita dalla guerra, un paese segnato dalla rovina del conflitto e dall’incanto del suo – ancora intatto allora – paesaggio rurale.

ISBN: 978-88-54-50944-3

Categoria:

Genere:

Collana: I Narratori delle Tavole

Pagine: 448

Tradotto da: Maddalena Togliani

Prezzo:18,00

ISBN: 978-88-54-50944-3

Categoria:

Genere:

Collana: I Narratori delle Tavole

Pagine: 448

Tradotto da: Maddalena Togliani

Prezzo:18,00

RECENSIONI

«Un romanzo che sta tra Chocolat e Il mandolino del capitano Corelli, ma con una sua propria potenza narrativa».
Michael Arditti

«Un’opera seducente. Trabocca di dettagli storici affascinanti e di un contagioso entusiasmo per l’Italia del sud e per la sua cucina, ed è, ad un tempo, una delicata e sottile storia d’amore».
Sunday Times

EVENTI E NEWS

VIDEO

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità e non perderti neanche un'anticipazione

Compila di seguito il campo inserendo la tua mail personale per ricevere la nostra newsletter