Neri Pozza [0]

news

Soirée Berto a Milano

31.01.2017
Soirée Berto a Milano

  Martedì 31 gennaio, ore 18.00 Teatro Franco Parenti (via Pier Lombardo, 14) Camilla Baresani, Pierluigi Battista, Antonio Scurati, Emanuele Trevi...

Riccardo Cravero vince il Premio Nini Agosti Castellani 2016 per la traduzione di Morire in primavera

13.12.2016
Riccardo Cravero vince il Premio Nini Agosti Castellani 2016 per la traduzione di Morire in primavera

Riccardo Cravero, traduttore di Morire in primavera di Ralf Rothmann, ha vinto il Premio intitolato a Nini Agosti Castellan i per la miglior...

Franck Bouysse al Noir in Festival

12.12.2016
Franck Bouysse al Noir in Festival

Lunedì 12 dicembre, ore 18.30 Anteo SpazioCinema (Via Milazzo, 9 - Milano) in occasione della XXVI edizione del Noir in Festival Franck Bouysse...

cerca un libro

newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter, sarete sempre aggiornati su tutte le nostre iniziative e pubblicazioni.




 Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003)

Scheda libro

I best seller Neri Pozza

ritorna

Aspettando Bojangles

Autore: Olivier Bourdeaut
Titolo: Aspettando Bojangles

collana: I Narratori delle Tavole

ISBN 978-88545-1243-6
Pagine 144
Euro 15,00
Collana: I Narratori delle Tavole

Immaginate di essere un bambino e di avere un padre che non chiama mai vostra madre con lo stesso nome. Immaginate poi che a vostra madre quest’abitudine non dispiaccia affatto, poiché tutte le mattine, in cucina, tiene lo sguardo fisso e allegro su vostro padre, col naso dentro la tazza di latte oppure col mento tra le mani, in attesa del verdetto; e poi, felice, si volta verso lo specchio salutando la nuova Renée, o la nuova Joséphine, o la nuova Marylou...
Se immaginate tutto questo, potete mettere piede nel fantastico universo familiare descritto dal bambino in queste pagine. Un universo in cui a reggere le sorti di tutto e tutti è Renée, Joséphine, Marylou… la madre.
Di lei, suo marito dice che dà del tu alle stelle, ma in realtà dà del voi a tutti, a suo marito, al bambino e alla damigella di Numidia che vive nel loro appartamento, un grosso uccello strambo ed elegante che passeggia oscillando il lungo collo nero, le piume bianche e gli occhi di un rosso violento.
Renée, Joséphine, Marylou, o anche, ogni 15 febbraio, Georgette, ama ballare con suo marito sempre e ovunque, di giorno e di notte, da soli e in compagnia degli amici, al suono soprattutto di Mister Bojangles di Nina Simone, una canzone gaia e triste allo stesso tempo.
Per il resto del tempo si entusiasma e si estasia per ogni cosa, trovando incredibilmente divertente l’andare avanti del mondo. E non tratta il suo piccolo né da adulto né da bambino, ma come un personaggio da romanzo. Un romanzo che lei ama molto e nel quale s’immerge in ogni momento.
Di una sola cosa non vuole sentire parlare: delle tristezze e degli inganni della vita; perciò ripete come un mantra ai suoi: «Quando la realtà è banale e triste, inventatemi una bella storia, voi che sapete mentire così bene».
La realtà, però, è a volte molto banale e triste, così scioccamente triste che occorre più di una prodigiosa arte del mentire per continuare a gioire del mondo.
Romanzo-rivelazione della recente stagione letteraria francese, accolto da uno strepitoso successo di pubblico e di critica in Francia, Aspettando Bojangles ha segnato il sontuoso esordio di Olivier Bourdeaut, uno scrittore «dalla disperata levità di un Fitzgerald» (Les Inrockuptibles).

ordinabile a IBS

«Aspettando Bojangles è una storia che fa "sorridere le lacrime e piangere l'allegria" (cit. Jéròme Garcin, Nouvel Obs)».
Giovanni N. Ciullo, Dlui la Repubblica

«Una bella storia d’amour fou».
Les Inrockuptibles

«Olivier Bourdeaut fa il suo esordio in letteratura con una storia semplice, bella e folle».
Le Figaro

l'autore

Olivier Bourdeaut

Olivier Bourdeaut

Olivier Bourdeaut è nato nel 1980 in una casa affacciata sull’Oceano atlantico, rigorosamente priva di televisore. Ha potuto così leggere e fantasticare molto. Prima di scrivere Aspettando Bojangles è stato un disastroso agente immobiliare, factotum in una casa editrice di libri scolastici...