Dalla parte giusta, le parole di Liliana Segre

Liliana Segre commenta il romanzo di Ugo Savoia, dedicato alle imprese di Guido Ucelli di Nemi e Carla Tosi, la coppia che organizzò la fuga in Svizzera di tanti ebrei milanesi

«Erano in pochi, pochissimi a stare dalla parte giusta, in quei tempi bui e terribili. Era più facile stare con i più, accettare le leggi razziali, i soprusi, le violenze su chi fino a ieri era un vicino di casa, un amico, un compagno di scuola o di lavoro, e magari trarne vantaggio. O essere indifferenti, girarsi semplicemente dall’altra parte.
La storia raccontata da Ugo Savoia di Guido Ucelli di Nemi e Carla Tosi ci riporta indietro a quegli anni, in una Milano piegata al nazifascismo, ma ci ricorda anche, che allora come oggi, si possono fare scelte diverse. Anche a prezzo di mettere a rischio la propria vita e quella dei propri cari ma difendendo quei valori di umanità e dignità e quei diritti che sono universali. Mi ha colpito come Guido e Carla descrivano i carcerati di San Vittore con la stessa umanità che trovai lì anch’io quando venni imprigionata con mio padre per la sola colpa di essere nata, prima di partire dal Binario 21 per Auschwitz.
Dalla parte giusta racconta un Paese diviso, lacerato dagli orrori e dalle miserie del nazifascismo, quando gli italiani non furono tutti brava gente, un tempo che non dovremmo mai dimenticare».

Liliana Segre

I volumi
Ugo Savoia

Dalla parte giusta

La storia di Guido Ucelli di Nemi e Carla Tosi che sfidarono le SS e il regime per aiutare gli amici ebrei

Lo Schindler italiano: l'industriale che organizzò la fuga in Svizzera di tanti ebrei milanesi, beffando SS e repubblichini.
2023, pp. 192, € 18,00
Altre edizioni
  • E-book
    2023, pp. , € 9,99
Ultimi post
22/02/2024

Quattro chiacchiere con Elena Rausa

L’autrice de Le invisibili racconta il suo nuovo romanzo, nato dalla curiosità per un fatto autobiografico e sviluppato intorno al grande rimosso della nostra storia coloniale

06/02/2024

Dietro la copertina di Cani di paglia nell’universo

Abbiamo chiesto all’illustratrice Chiara Ghigliazza e a Sabine Schultz, vicedirettrice editoriale di Neri Pozza, di raccontarci la copertina del romanzo di Ye Chun, un’immagine che ci parla di radici