Elizabeth Cleghorn Gaskell (Londra, 29 settembre 1810 - Alton, 12 novembre 1865) è stata una scrittrice britannica. In alcuni suoi romanzi (Mary Barton, 1848; Nord e sud, 1855) si avverte l’eco dei problemi sociali del tempo, il conflitto tra capitale e lavoro, quello tra nord industriale e sud agricolo, che la Gaskell affronta con partecipazione umanitaria. L’opera più nota, Cranford (1853), è uno studio di ambiente provinciale, ora lirico ora ironico. È da ricordare anche Ruth (1853), in difesa dell’uguaglianza sociale e di genere della donna.

Elizabeth Gaskell

Vita di Charlotte Brontë

2022, pp. 624, € 25,00
Traduzione di Annamaria Bivasco, Valentina Guani
Collana: Le Grandi Scrittrici