Neri Pozza Editore | La musica della notte
 
  • Condividi :

La musica della notte

Alissa Walser

Compra on-line

Compra l'Ebook
È una mattina d’inverno del 1777 a Vienna quando Franz Anton Mesmer, il medico forse più noto della città, scende le scale che dagli alloggi notturni conducono alle stanze in cui esercita la professione. Fuori è buio pesto e fa freddo. Cinque minuti alla tastiera della glassarmonica, giusto qualche accenno di Mozart, Haydn o Gluck, sarebbero forse il modo migliore di cominciare la giornata. Ma Mesmer ha fretta di raggiungere il suo studio. Lo attende una visita importante, forse la più importante della sua carriera: deve esaminare la figlia cieca del funzionario imperialregio Paradis.
Della nuova paziente ha sentito dire tutto e il contrario di tutto. Che è brutta. Che è bella. Compresa nel suo dolore. Che si veste in modo poco adatto. Che suona il pianoforte meglio di quanto canti. Che ha una cataratta completa. Che finge soltanto di essere cieca. Solo su un punto sono tutti concordi: all’Imperatrice la ragazza sta enormemente a cuore dal giorno in cui, nella chiesa di corte degli Agostiniani Scalzi, ha cantato e suonato al suo cospetto commuovendola oltre ogni misura.
Per Mesmer, è chiaro, la giovane Paradis rappresenta un’occasione unica. Una volta accolta a corte, infatti, la sua figura di medico cesserebbe d’incanto di essere così controversa, e il suo metodo, la trasmissione del fluidum, la materia più fine che ha l’universo, attraverso l’uso di magneti e l’imposizione delle mani, sarebbe accettato da ministri e segretari, cameriere e valletti, padri e figli, e da tutte le fanciulle del Paese.
Il tempo di preparare lo studio, di sentire una carrozza arrivare e Mesmer si trova al cospetto del Segretario di corte e di Maria Theresia Paradis: una bambola pallida, imbellettata di cera, con una parrucca che sovrasta tutti, una drammatica cascata di pieghe nell’abito celestiale, gli occhi chiusi, la voce attutita come se fosse avvolta nella lana, il volto che assomiglia a un nido abbandonato da tempo.
Riuscirà Franz Anton Mesmer, medico tedesco in Vienna, genio per alcuni e ciarlatano per altri, a guarirla?
Romanzo intriso di magia letteraria e storia, La musica della notte indaga, con l’ammaliante melodia della sua prosa, la vicenda vera dell’incontro tra la più raffinata pianista della Vienna di fine Settecento e Franz Anton Mesmer, lo scopritore del magnetismo animale ammirato da Mozart, Kleist e Olov Enquist e considerato da molti il precursore della psicanalisi.

ISBN: 978-88-545-0439-4

Categoria:

Genere:

Collana: I Narratori delle Tavole

Pagine: 224

Tradotto da: Riccardo Cravero

Prezzo:16,00

ISBN: 978-88-545-0439-4

Categoria:

Genere:

Collana: I Narratori delle Tavole

Pagine: 224

Tradotto da: Riccardo Cravero

Prezzo:16,00

RECENSIONI

«Mago quando il tempo dei maghi era ormai un lontano ricordo, e romantico quando il tempo dei romantici doveva ancora venire, Mesmer affascinò Mozart, Kleist e tutto l’ambiente romantico».
Die Welt

«Alissa Walser non racconta semplicemente una storia, si insinua piuttosto nell’animo dei suoi protagonisti, li penetra a fondo».
Der Spiegel

«Un puro gioiello letterario».
Die Presse

«Geniale».
Die Zeit

«Un esordio di impressionante forza narrativa».
Focus

«Il dottore e la ragazza cieca… Un romanzo straordinario su un caso e un medico che fecero scandalo nel tardo Settecento».
Frankfurter Allgemeine Zeitung

EVENTI E NEWS

VIDEO

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità e non perderti neanche un'anticipazione

Compila di seguito il campo inserendo la tua mail personale per ricevere la nostra newsletter