Conversazioni letterarie

Venti interviste che celebrano una delle librerie più famose al mondo: Shakespeare and Company, Paris.

Dove acquistare Dove acquistare Dove acquistare
Informazioni
Traduzione di Massimo Ortelio
A cura di Adam Biles
2024, pp. 256, € 20,00
ISBN: 9788854529168
Collana: I Colibrì
Generi: Narrativa straniera, Letteratura contemporanea
SINOSSI

Per qualsiasi avido lettore, è impensabile andare a Parigi senza programmare una visita a una delle librerie più iconiche al mondo: Shakespeare and Company. A due passi da Notre-Dame, l’insegna verde e gialla con accanto un affresco di Walt Whitman che veglia sulla soglia, è stata il rifugio della Beat Generation negli anni Cinquanta e rimane ancora oggi un punto di riferimento per autori e autrici da tutto il mondo. Ed è infatti qui, dove la letteratura si respira in ogni angolo, su ogni scaffale e ripiano, che incontriamo scrittrici e scrittori in carne e ossa, sentiamo le loro voci, conosciamo i loro pensieri sulla vita e sui libri che li hanno resi famosi. Nelle interviste raccolte dal direttore letterario Adam Biles si conversa degli aspetti più disparati dell’umano: l’idea di natura per Annie Ernaux, il concetto di rappresentanza secondo Reni Eddo-Lodge e Colson Whitehead, la cognizione del tempo di Carlo Rovelli, il senso dello scrivere per Rachel Cusk e per Karl Ove Knausgård, la definizione di solitudine secondo Olivia Laing, la presenza dei classici nel contemporaneo per Madeline Miller, e molto altro ancora. Venti conversazioni ospitate da Shakespeare and Company, venti protagonisti della letteratura mondiale celebrano il nostro tempo, offrendo ai lettori l’occasione di un dialogo vivo, un incontro unico.

Ci sono momenti speciali in cui la libreria, il rapporto fra autore e intervistatore e le aspettative del pubblico entrano in sin - tonia dando vita a una misteriosa alchimia. Allora si avverte un’energia irresistibile nella stanza, un’energia che raggiunge quella che io chiamo «velocità di fuga». Sono occasioni inebrianti, in cui l’intervista trascende i vincoli formali e diventa qualcosa di più: una conversazione densa di significato.

«Ho creato questa libreria come si scriverebbe un romanzo, costruendo ogni stanza come un capitolo, e mi piace che le persone aprano la porta come aprono un libro, un libro che conduce nel mondo magico della loro immaginazione».
George Whitman, fondatore

«Shakespeare and Company è davvero un luogo magico».
Carlo Rovelli

Gli autori e le autrici
Claire-Louise Bennett – Rachel Cusk – Geoff Dyer Reni Eddo-Lodge – Annie Ernaux – Percival Everett Marlon James – Meena Kandasamy – Katie Kitamura Karl Ove Knausgård – Hari Kunzru – Olivia Laing Madeline Miller – Carlo Rovelli – George Saunders Leïla Slimani – Miriam Toews – Jesmyn Ward Colson Whitehead – Jenny Zhan