Bapsi Sidhwa

Il talento dei Parsi

Verso la fine del diciannovesimo secolo, Faredoon Junglewalla, detto Freddy, si mette in viaggio. A ventitré anni, forte e pronto all’avventura, non vede un avvenire nel villaggio paterno, sepolto nelle foreste dell’India Centrale,...

Dove acquistare Dove acquistare Dove acquistare
Informazioni
Luciana Pugliese
2019, pp. 320, € 11,00
ISBN: 9788865591062
Collana: Beat Edizioni
Generi: Narrativa straniera, Romanzo storico
SINOSSI

Verso la fine del diciannovesimo secolo, Faredoon Junglewalla, detto Freddy, si mette in viaggio. A ventitré anni, forte e pronto all’avventura, non vede un avvenire nel villaggio paterno, sepolto nelle foreste dell’India Centrale, e decide quindi di andare a cercare fortuna nei sacri pascoli del Punjab.
Caricati su un carro trainato da buoi tutti i suoi beni – una suocera vedova, che ha undici anni più di lui, una moglie incinta che ne ha sei di meno, e la piccola Hutoxi appena nata – Freddy raggiunge Lahore, allora capitale delle Province Orientali.
In una città abitata dalle più svariate etnie e caste, governata da britannici perennemente infastiditi dal caldo e dalla ressa, animata dai commerci più strani, a Freddy non resta che appellarsi all’antica virtù del popolo a cui appartiene, al talento dei Parsi, che lui traduce in una massima adatta alle circostanze sue e della Storia: diventare «dopo i viceré, i ragià e i signorotti… i più grandiosi leccapiedi dell’Impero Britannico!»

Autore

Bapsi Sidhwa è nata a Karachi, in Pakistan, ed è cresciuta a Lahore. Sposata, ha tre figli e vive attualmente negli Stati Uniti. I suoi romanzi sono stati tradotti in numerosi Paesi e hanno ottenuto ovunque prestigiosi riconoscimenti. In Italia, le sue opere sono apparse tutte presso Neri Pozza: Il talento dei Parsi (2000), La sposa pakistana (2002), La spartizione del cuore (2003) e Acqua (2007).