Daniel Mason

Un paese lontano

Nel remoto villaggio di Saint Michael, al bordo di una piantagione di canna da zucchero e di un magro fiume dal nome di Blackwater, la quattordicenne Isabel è cresciuta con il dono, o la maledizione, di saper «leggere le persone». Ha...

Dove acquistare Dove acquistare Dove acquistare
Informazioni
Traduzione di Elena Riva
2022, pp. 240, € 19,00
ISBN: 9788865599877
Collana: Super Beat
SINOSSI

Nel remoto villaggio di Saint Michael, al bordo di una piantagione di canna da zucchero e di un magro fiume dal nome di Blackwater, la quattordicenne Isabel è cresciuta con il dono, o la maledizione, di saper «leggere le persone». Ha un legame speciale con suo fratello Isaias, che vorrebbe suonare il violino e invece deve tagliare canne dall’alba al tramonto, come tutti i maschi di Saint Michael. Nel villaggio tutti conducono un’esistenza grama nelle loro casupole dove le amache per dormire sono tanto vicine da toccarsi, con la siccità che taglia il suolo, la fame che scava i volti. Ci sono anche degli uomini armati che sempre più spesso si presentano a reclamare la proprietà di quelle terre avare. Ed è così che un giorno per Isaias giunge il momento di andare verso la grande città del Sud, in cerca di un futuro possibile con la sua musica. Isabel non può fermarlo: se non parte, infatti, Isaias potrebbe morirci a Saint Michael a tagliare canne. Lui le promette che scriverà, manderà denaro. Ma dopo poco le lettere si interrompono e anche per Isabel arriva il giorno di mettersi in viaggio verso la torrida, labirintica città del Sud, che sembra aver inghiottito il suo Isaias. Con le sue speranze, la sua dignità, la paura di perdersi, la ricerca di Isabel, nella scrittura profondamente empatica dell’autore dell’Accordatore di piano e di Soldato d’inverno, diventa la storia di milioni di poveri del mondo, costretti a lasciarsi alle spalle la terra per paesi lontani e metropoli disumane che non sanno che farsene di loro.

Autore

Daniel Mason è nato a Palo Alto nel 1976. Dopo la laurea in biologia alla Harvard University e in medicina alla University of California, ha esordito come scrittore nel 2002 con L’accordatore di piano (beat 2020), seguito da Soldato d’inverno (Neri Pozza 2020, beat 2022), Un paese lontano (beat 2022) e Resoconto del mio passaggio sulla terra (Neri Pozza 2022) col quale è stato finalista al Premio Pulitzer. Le sue opere sono state tradotte in 28 lingue e hanno ricevuto molti riconoscimenti, tra cui Joyce Carol Oates Prize, California Book Award, Northern California Book Award, Pushcart Prize, National Magazine Award e O. Henry Prize. È professore associato al dipartimento di psichiatria di Stanford.