Pieralvise Zorzi

Storia spregiudicata di Venezia

In milleseicento anni Venezia è divenuta una potenza europea temuta e riverita ben oltre le sue potenzialità militari. La sua vocazione marinara e commerciale da sola non è sufficiente a spiegare una tale longevità, superiore a...

Dove acquistare Dove acquistare Dove acquistare
Informazioni
2024, pp. 256, € 12,50
ISBN: 9791255021728
Collana: Beat Bestseller
Generi: Storia, Saggi
SINOSSI

In milleseicento anni Venezia è divenuta una potenza europea temuta e riverita ben oltre le sue potenzialità militari. La sua vocazione marinara e commerciale da sola non è sufficiente a spiegare una tale longevità, superiore a quella dell’Antica Roma. Altre repubbliche marinare, italiane e del Nord Europa, conobbero uno splendore simile al suo ma per periodi di tempo infinitamente più brevi. E anche dopo la sua decadenza, la Serenissima è riuscita a tenere in vita il proprio mito. Come è stato possibile? Pieralvise Zorzi propone una nuova e intrigante interpretazione. Esaminando la sua vicenda millenaria alla luce dei moderni strumenti di analisi, ci si accorge che la chiave del successo è frutto di una spregiudicata ed efficace strategia di marketing e comunicazione. Venezia, più che uno Stato, fu una multinazionale ante litteram, una società per azioni dove gli azionisti erano i patrizi, famiglie che ponevano il proprio interesse personale al servizio dell’impresa comune. Muovendosi perfettamente a suo agio tra i palazzi e nel millennio in cui la Serenissima guardò l’Europa dall’alto in basso, Pieralvise Zorzi racconta l’ascesa e il successo di una città unica al mondo, risultato di una pianificazione in cui nulla è stato lasciato al caso.

«Pieralvise Zorzi si cimenta, in brillante scioltezza, con la storia di una città spregiudicata. È una collana di fatti, un susseguirsi di episodi, ritratti e miti, legati insieme dall’autore con connessioni e collegamenti che danno ben conto di una lunga e coesa storia della città».
il manifesto

«La spregiudicatezza è questa: l’oligarchia, il patriziato, i dogi sono l’incarnazione di una vera società per azioni che si è costruita pezzo a pezzo nel tempo fino ad acquisire consapevolezza di questa particolarità e ad agire a sua volta con efficacia, autopromuovendo la propria singolarità».
la Lettura – Corriere della Sera

Autore

Pieralvise Zorzi, patrizio veneto di «casa vecchia», appartiene a una lunga dinastia di scrittori e difensori di Venezia, e dopo una carriera di comunicatore e autore televisivo, ha raccolto il testimone dal padre Alvise. Ha scritto e scrive numerosi saggi e articoli di opinione e di cultura veneziana sul quotidiano Il Gazzettino e, come suo padre prima di lui, ha avuto e ha un ruolo attivo nella salvaguardia di Venezia. Questo è il suo quarto libro su Venezia, il secondo per Neri Pozza (dopo Storia spregiudicata di Venezia. Come la Serenissima pianificò il suo mito, 2021).